Star

Il quarantesimo anniversario del primo uomo sulla Luna

luna-walk

Il 20 luglio di quarant’anni fa la navicella spaziale americana Apollo 11 depositava il primo uomo sulla Luna! L’astronauta Neil Armstrong in diretta TV iniziava a camminare sulla superficie dell’unico satellite naturale del pianeta Terra.

Oltre ad Armstrong l’equipaggio dell’Apollo 11 era formato da Michael Collins e Buzz Aldrin, il loro viaggio iniziato dal centro spaziale JFK di Cape Canaveral (Florida) è durato circa tre giorni e ha coperto una distanza di 384.000 chilometri!

Gli astronauti raccolsero pietre e terriccio, piantarono una bandiera americana e lasciarono sul satellite una targa di acciaio inossidabile per commemorare lo sbarco. Nel punto in cui Armstrong atterrò esistono ancora le sue impronte, sulla Luna non c’è atmosfera e quindi neppure vento che possa cancellarle!

La missione Apollo 11 termina il 24 luglio quando i tre astronauti vengono recuperati nell’Oceano Pacifico con la capsula spaziale. Le conoscenze dovute a questa ed altre missioni lunari sono immense: analizzando le rocce è stata stabilita l’età della Terra e del Sistema Solare. Grazie ai riflettori installati dagli astronauti è stato possibile misurare in modo preciso la distanza Terra-Luna.

Molte nel mondo le iniziative per celebrare l’evento: la Nasa ha riproposto sul proprio sito la diretta degli eventi di quel fatidico 20 luglio e Google si prepara a presentare una nuova applicazione per vedere la Luna in 3D.

Anche mypage omaggia il giorno di questo anniversario e dedica una pagina speciale alla scoperta della Luna dove troverai il kidget con l’attuale applicazione di Google Moon.

Clicca sotto per vedere alcune delle famose foto scattate dagli astronauti durante la loro missione spaziale.
luna1

luna4

luna2

luna3

luna5

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 1 )

  • Larry

    Maghetta1996 svcrie:Ma, che fan di Justin sei?Cioè, quando io sono diventata una Belieber non l’ho fatto perché lui è carino e volevo fidanzarmi o tentarci, ma perché mi piace la sua musica! La vita privata è sua è può fare quello che gli pare.TU non sei NESSUNO per giudicare Selena e Justin quindi per carità vatti a fare un giro e tenta di sbollire l’invidia.LUI NON SARA’ MAI TUO.E me ne frego del never say never e bla bla bla, perché bisogna imparare ad essere razionali e guardare la vita da un punto di vista critico, e questo Justin lo diceva nel libro, lui ha faticato tanto per diventare famoso non è certo stato seduto ad aspettare che le cose accadaveno per magia o solo perché ci credeva! Il mondo continua a correre e non puoi pretendere che ti aspetti.Tu lo devi rincorrere.Ciao.

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: