Star

Codice a barre: il logo Google dedicato all’invenzione del barcode

google

Oggi il logo di Google è un codice a barre. Perché? Perchè gli inventori del barcode registrarono il brevetto della loro invenzione il 7 ottobre 1952. I creatori del codice a barre furono Norman Joseph Woodland e Bernard Silver. Nel 1948 i due ragazzi erano studenti dell’Università di Drexel: l’idea nacque dopo aver che il presidente di un’azienda del settore alimentare racconto loro di aver bisogno di automizzare le operazioni alla cassa. La prima idea dei due studenti fu di usare il Codice Morse stampato ed estesto in senso verticale, in modo da avere barre strette e lunghe.

Cos’è il codice a barre?

Il barcode è un insieme di elementi grafici a contrasto che grazie a un sensore possono essere decodificati per rivelare l’informazione contenuta. Oggi puoi vedere i codici a barre su tutti i prodotti in vendita e servono a facilitare il lavoro dei commercianti. Grazie al codice a barre, chi ha un registratore di cassa può ricavare tante informazioni sul prodotto, tra cui il prezzo!

Il codice a barre fu quindi inventato negli anni 40, ma servirono più di 30 anni affinché la tecnologia ne permettesse l’uso quotidiano. Il 26 giugno 1974 fu venduto il primo prodotto (un pacchetto di gomme americane) utilizzando un lettore di codici a barre presso un supermarket a Troy, nell’Ohio. Il pacchetto di gomme si trova ora nello Smithsonian’s National Museum of American History.

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 1 )

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: