Star

Parte la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: essere meno spreconi si può

settimana europea riduzione rifiutiQuando al mare vedi vecchie scarpe o bottiglie di plastica sulla spiaggia, o al parco cartacce e lattine che sporcano l’erba, non ti verrebbe da dirgliene quattro a quelli che li lasciano in giro? Beh, hai ragione.

E per cercare di risolvere il problema rifiuti, almeno in parte, (poi l’educazione è un’altra cosa), si è pensato di sensibilizzare tutti a produrne direttamente meno, con la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, nella sua prima edizione italiana.

In pratica, dal 21 al 29 novembre, in tutta Italia si realizzeranno progetti che coinvolgono scuole comuni, associazioni, aziende e università, ma tutti possiamo impegnarci per produrre meno rifiuti. A ben vedere, infatti, usiamo davvero tante cose di cui in realtà potremmo fare a meno, aiutando così la natura – e noi con lei – a respirare meglio, dato che è sempre più soffocata dalle nostre montagne di immondizia.

Pensa che ogni anno in Italia riusciamo a produrre circa 530 chili di rifiuti a testa! Che spreconi!! Ridurre gli sprechi significa anche riutilizzare qualcosa, quindi risparmiare energia.

Che cosa potremmo fare nel concreto? Dopo il Continua ti do qualche suggerimento.

Ecco alcune azioni “virtuose”: non è necessario farle tutte, ma impegnarsi a seguirne almeno qualcuna non è un grosso sforzo! Ecco qualche idea:

– riutilizzare i sacchetti di plastica, ad esempio per la spazzatura non riciclabile, invece di comprarne di nuovi

– preferire borse di carta o cotone per fare la spesa

-usare prodotti che si possono ricaricare (come le batterie, ma anche gli evidenziatori)

– bere l’acqua del rubinetto, che è pulita e buona come quella in bottiglia, così riduciamo la quantità di plastica da buttare

– acquistare i prodotti erogabili da dispenser, così si acquista solo quello che serve veramente e si riducono le confezioni

– impostare la stampante fronte-retro per i documenti che si stampano in casa

– riparare qualcosa che si rompe, piuttosto di comprarlo nuovo

– scambiare giochi con gli amici

…E ovviamente, fare la raccolta differenziata.

Attenzione: si tratta di una iniziativa importante, ma ancora più importante è che si continui a fare qualcosa per l’ambiente sempre, non solo in questa settimana!

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: