Star

Torino manda in pensione le borse di plastica e sceglie le shopper biodegradabili

borsetta stoffa

La guerra alla plastica è ufficialmente iniziata. Tante cose che utilizziamo tutti i giorni, infatti, sono prodotte con la plastica, ma potrebbero benissimo essere fatte di altri materiali, più puliti e soprattutto più facilmente smaltibili dall’ambiente. Ma perché allora non passare alle loro versioni meno inquinanti?

La città di Torino gioca d’anticipo e  finisce l’anno con un ottimo proposito “ecologico” per il 2010: da aprile del prossimo anno nella città piemontese sarà vietato produrre e vendere borsette di plastica, quelle che ci danno al supermercato e nei vari negozi quando facciamo spese. Ovviamente le casalinghe torinesi non saranno costrette a portare a braccio confezioni di pasta e detersivo, ma riceveranno in sostituzione a quelle di plastica, delle borse di carta, stoffa o altri materiali ecologici.

Per abituare un po’ tutti alla novità, è già iniziata la distribuzione di borse biodegradabili, così che il passaggio definitivo di aprile non sarà così traumatico.

Passare dai 400 anni necessari allo smaltimento di una busta di plastica a soli sei mesi per le nuove borse biodegradabili vale pur un piccolo sacrificio nelle abitudini, tu che ne dici?

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 1 )

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: