Star

Dal Tibet arriva nelle Dolomiti lo yak, il super bovino spazzino

yak

Chissà come l’avranno presa stambecchi, caprioli e marmotte, che nel Parco delle Dolomiti Bellunesi sono di casa. Il fatto è che da qualche giorno si aggirano per i loro prati anche degli inquilini “stranieri”, importati per svolgere lavori che potremmo definire socialmente utili. I nuovi arrivati sono gli yak, ovvero degli enormi bovini che non sono propriamente una specie italiana, ma che vivono nell’est, in particolare sugli altopiani del Tibet, e lungo le pendici dell’Himalaya.

Probabilmente i 25 yak arrivati a Chies d’Alpago sentiranno la mancanza delle loro altissime vette, ma si spera che possano ambientarsi presto. Sicuramente troveranno di che cibarsi, dato che sono ghiotti di erbacce infestanti che invece le mucche e le capre snobbano, e che sono anche pericolose perché mettono a rischio i pascoli. Ecco quindi che i voraci yak contribuiranno a tenere pulito il bosco e favorire la salvaguardia dell’ambiente, motivo per cui sono stati introdotti nel parco.

E’ davvero curioso, e dovrebbe essere un esempio per tutti, come la vocazione ecologica di alcuni animali li spinga ad adoperarsi per tenere pulito l’ambiente in cui vivono e in cui viviamo. E’ proprio il caso di dire grazie yak!

Foto: myanimalblog

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 1 )

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: