Star

Zamenhof: Google celebra l’inventore dell’esperanto

zamenhof_google

Chi è Ludwik Lejzer Zamenhof? Google oggi dedica il suo logo all’inventore dell’esperanto, una lingua artificiale parlata da 6 milioni di persone al mondo. Oggi ricorre il 150 anniversario anniversario della nascita di Zamenhof, uno degli studiosi di lingue più importanti della storia. Tra i suoi soprannomi c’era Doktoro Esperanto, da cui derivò il nome della sua lingua.

Ludwik Lejzer Zamenhof nacque il 15 dicembre 1859 a Białystok, città polacca  abitata da diversi gruppi etnici che si differenziavano per le distinte posizioni politiche, sociali, linguistiche e religiose.Nel tentativo di trovare una lingua comune per tutti, Zamenhof  pensò di creare una lingua che originariamente avrebbe dovuto chiamarsi Lingwe Universala (lingua universale). Per Zamenhof le lingue diverse creano incomprensioni e portano alla guerra. Secondo lui, se tutti parlassimo una lingua comune potremmo superare con più facilità i conflitti che dividono i popoli. L’esperanto, nelle intenzioni di Zamenhof, doveva diventare la seconda lingua per tutti. Così non è stato, ma l’esperanto è oggi la lingua artificiale più conosciuta al mondo.

Per festeggiare Zamenhof oggi la L del logo di Google è stata sostituita dalla bandiera simbolo dell’esperanto
. La bandiera racchiude i valori della lingua: la stella a cinque punte rappresenta i cinque continenti abitati, il colore verde la speranza di un futuro migliore, mentre il bianco rappresenta la neutralità e la pace.

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 23 )

  • Domenico

    io ho una figlia alle elementari a fatto 1 ora la settimana di inglese,alle medie 1 ora la settimana di francese.alle superiori 1 ora la settimana di tedesco = zero assoluto sarebbe bellissimo parlare una lingua unica sarebbe l´unico modo per fare veramente una europa unica un mondo unico senza incompressioni ma se questo i nostri politici non lo capiscono o non lo vogliono capire? mi sa che creare incompressioni faccia comodo a qualcuno

  • Stefano

    Che bello nonho mai sentito questa lingua

  • Monica

    Gli uomini avrebbero già le chiavi in mano per un mondo migliore, unito, senza incomprensioni, ma sono gli stessi uomini che mettono i soldi davanti a tutto.
    Se si risolvono le incomprensioni e si trova un equilibrio per tutto, si ferma anche la corsa alla ricchezza spietata. E questo non lo vogliono!
    Finchè il mondo sarà governato da uomini, ci saranno sempre cambiamenti ma mai risoluzioni definitive e volte alla pace e al rispetto gli uni degli altri.
    Chissà, forse fra milioni di anni …

  • daniela

    Ho la laurea in lingua Esperanto , ho insegnato le prime nozioni di questa lingua ai bambini delle elementari e sono stata responsabile del settore Esperanto Poste Italiane, ma devo dire con mio rammarico che nel corso degli anni non siamo riusciti ad ottenere dei “significativi” riconoscimenti da parte del governo,peccato perchè oggi più che mai sarebbe utile avvicinarci ancor di più….

  • egisto

    sono un esperantista. grazie GOOGLE per questa bella iniziativa
    W l’esperanto lingua di tutti per superare la babele linguistica: imparate l’esperanto come seconda lingia, potremmo comprenderci in tutto il mondo. E’ una lingua semplice ed è bello parlarla con persone di altri popoli: ci si sente accumunati nel genere umano. Io l’ho imparata a 18 anni (ora ne ho 57!) a Massa in Provincia di Massa-Carrara. a Massa c’è la Biblioteca Italiana di Esperanto, con migliaia di libri in esperanto.
    ancora grazie GOOGLE!

  • Loverdose

    Grandissimo Uomo.

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: