Star

Robert Pattinson intervista Pierce Brosnan e riflette sul post-Breaking Dawn

Due generazioni di attori a confronto. Robert Pattinson e Pierce Brosnan sono protagonisti di un faccia a faccia della serie Artist On Artist per promuovere Remember me. Nel film Robert Pattinson interpreta il figlio di Pierce Brosnan. I due non hanno un buon rapporto in Remember me, ma nella vita sono diventati ottimi amici. Se Robert è il sogno delle figlie, Pierce è il sogno delle mamme: negli anni 80 Pierce Brosnan era un sex-symbol come Robert Pattinson è oggi, mentre negli anni 90 ha prestato il volto al mitico James Bond.

I due attori cominciano facendosi reciprochi complimenti. Pierce Brosnan dice: “Sei stupendo nel film. Mia moglie e il mio figlio teenager l’hanno adorato. Devi essere orgoglioso del film. Sei anche produttore”. Robert coglie l’occasione di spiegare perché ha deciso di produrre Remember me: “L’ho fatto per proteggere il film. È una storia originale e non volevo che venisse venduta come qualcosa di diverso da quello che è”.

Robert Pattinson e Pierce Brosnan parlano poi delle loro scene preferite di Remember me. Rob dice: “Mi piace l’improvvisazione che abbiano fatto nella scena della cena. E anche il grande confronto tra i nostri personaggi nella sala riunione. Mi è piaciuto il contrasto: tu lì sembravi così a tuo agio, mentre Tyler è sempre così concentrato su sé stesso e sui suoi problemi”.

Infine, si discute dei nuovi progetti lavorativi di Robert Pattinson, a cominciare dall’ultimo capitolo della saga di Twilight, Breaking Dawn. Robert Pattinson dice: “È strano che non ce ne saranno altri. Non ci sono altri libri quindi a meno che non si inventino nuove storie…”. Pierce avverte Rob che potrebbe succedere quello che è successo con James Bond: “Ci sono solo sette libri di James Bond. Gli altri film hanno storie inventate. Quindi preparati. Non ti lasceranno così facilmente”. Ma Robert dice: “Non potrò fare il 17enne per sempre!”

Che ne pensi della possibilità di inventare nuove storie con i personaggi della saga di Twilight al di fuori dei libri? Clicca su Continua per vedere l’intervista.

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 3 )

  • deb

    magari potrebbero farci un telefilm! però senza rob

  • tiziana

    ma ke senso a senza Rob scusa???????????????

  • renee

    Spero di proprio di no, perchè credo che stancherebbero troppo, ormai non so cosa si potrebbe inventare di più di quanto non sia già stato fatto.
    Per i films di James Bond poi, almeno gli attori sono stati cambiati spesso e le storie sul tema da inventare, possono essere infinite, non essendo legate al mondo fantasy dei vampiri. Credo che anche Rob ci speri e sia contento di non poter fare il personaggio all’infinito per via dell’età.
    A casa mia si dice che il gioco è bello finchè dura poco.

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: