Star

Marco Carta parla della sua infanzia senza genitori (con Quello che dai in polacco)

Marco Carta si racconta in un’intervista al settimanale Panorama. La vita non è stata facile per il cantante sardo: “Ho perso papà a otto anni e mamma a dieci. Mi ha salvato la mia famiglia materna, quella paterna non l’ho mai conosciuta. Anche perché mio padre non ha mai voluto conoscermi. Ho pianto molto, moltissimo, ma a un certo punto ho capito che piangere troppo ti fa smettere di piangere. E adesso non piango più, per nessun motivo”.

Marco Carta ha combattuto e continua a combattere contro i pregiudizi. Nonostante i successi degli ultimi anni c’è ancora chi guarda dall’alto al basso la sua musica: “Mi sono beccato tanta di quella ostilità. Le radio non volevano trasmettere le mie canzoni, in Rai non mi consideravano perché ero un prodotto Mediaset. ‘Ragli come un asino, beli come una pecora, non sai cantare, ma dove vuoi andare’: questo mi sono sentito dire e questo è quello che mi ha spinto a tirare fuori gli attributi. Per resistere e non mollare un sogno”.

Negli ultimi anni Marco Carta è stato protagonista di molte polemiche e a pochi giorni dall’uscita del singolo Quello che Dai ne arriva un’altra. C’è chi parla di plagio perché la canzone è identica a quella incisa dal cantante polacco Łukasz Zagrobelny. Non si tratta di un plagio: in entrambi i casi la canzone è stata scritta da James Morrison, che l’ha fatta in Italia da Marco Carta e in Polonia da Łukasz Zagrobelny.

Clicca su Continua per ascoltare la versione polacca di Quello che dai.

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 42 )

  • sweet

    ahahahaha carina in polacco :)

  • lettrice

    Le persone che hanno segnalato questa “notizia” nei vari blog e anche sotto il video di youtube, sono fan di Mengoni e Scanu..basta guardare i loro profili. Loro cercano di mettere i bastoni fra la ruote a Marco, ma non hanno capito che facendo così fanno parlare sempre più di lui e la sua canzone! Mettendo a confronto l’altra versione poi dimostrano chiaramente la qualità vocale di Marco che trasforma la canzone stessa in qualcosa di molto più bello. Grazie rosiconi!!!!

  • Paola70

    Anche se fosse, c’è da dire che cantata da Marco Carta è decisamente molto ma molto meglio!

  • mario

    Aggiungo a quello che ha scritto “lettrice” che nn solo fanno parlar ancora di piu della canzone e delle innegabili doti vocali di questo ragazzo ma finisce pure che la canzone piace a qualcuno fuori dall italia, qui nn siamo abbastanza aperti per riconoscere un talento simile…………gli auguro di poter veramente sfondare all estero!!

  • stefania

    quella in italiano cantata da marco è nettamente superiore!!! quanti rosiconi al mondo!!

  • Madda

    Beh però la warner avrebbe dovuto dirlo, invece avevano detto che era un inedito scritto per Marco e non è vero

1 2 3 7

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: