Star

Storie di Fan: la Fan Fiction di Simone (Cap. 7)

CAPITOLO 7

«Scusa per ieri. E’ che quando ho capito chi eri sono andato in palla…»
«Non ti preoccupare. Sono felice che siamo riusciti a incontrarci.»

Eravamo seduti a un caffè molto appartato, in una zona piuttosto elegante, a dieci minuti di metropolitana da casa mia.

«Ho tante cose da dirti e non so da dove cominciare…»
«Buttati!» sparò lei, ridendo.
«Bè, innanzitutto, sono molto onorato di poter entrare a far parte del tuo progetto. Tu sei un punto di riferimento, per me, da quando avevo dodici anni. Non puoi neanche immaginare quanto io sia grato per questa opportunità che mi stai dando.»
«Raccontami un po’ di te.»

Le raccontai tutto, ma proprio tutto. Della mia vita precedente, di come la sua musica fosse stata una salvezza per me in certi momenti spinosi, di come avevo sempre sognato andare ad un suo concerto – e di come alla fine ci fossi riuscito.
E non solo questo. Le raccontai anche cose che non avevo mai detto a nessuno.

«Sai, io vorrei tanto far parte del mondo della musica. Scrivo canzoni da quando ho dieci anni, quindi sono già sette anni… ma non so suonare nessuno strumento, quindi non mi intendo molto di queste cose.»
«Davvero scrivi canzoni da quando hai dieci anni? E’ incredibile! Di solito si inizia a quattordici, quindici… avrò mai l’onore di leggere qualcosa?»
Regola d’oro per chi mai riuscisse ad incontrare il proprio idolo: non è possibile dire di no. Non ci riuscirete. Quindi attrezzatevi di conseguenza…

Trascorremmo il resto del pomeriggio insieme: Beyoncé mi raccontò di qualche progetto a cui stava lavorando e mi fece promettere che non ne avrei fatto parola con nessuno.

Alle 18,00 si alzò di scatto, come una soldatessa, e dichiarò di dover andare al Launch Party di suo marito, Jay-Z, che stava per pubblicare un nuovo disco con Kanye West.
«Ti chiamo domani sera, ho delle cose da proporti.» disse velocemente mentre si avviava verso un’automobile nera che la stava aspettando già da cinque minuti. «Ciao!»
«Ciao!» la salutai.

Non potevo credere di aver trascorso un pomeriggio con la regina dell’R&B. Ora avevo la conferma che fosse davvero la donna grandiosa di cui tutte le riviste parlavano!

Avevamo chiacchierato con naturalezza del suo ultimo album, del profumo a cui aveva lavorato (“Pulse”) e degli impegni discografici di suo marito.
Le avevo fatto anche qualche domanda un po’ spinosa sul rapporto che aveva con Rihanna.

Ma soprattutto, ero stato capace di essere me stesso, senza gasarmi, senza mettermi troppo in mostra. Mi guardai dentro una vetrina a specchio di un grattacielo sulla strada verso casa. Ero normale, indossavo i soliti vestiti di tutti i giorni e…sorridevo come un idiota.

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 14 )

  • NILEY PER SEMPRE! Miley,Jonas,Demi,Taylor♥Robsten Jemi..Kiara Jonas e milly4ever VI ADORO

    “sorridevo cm un idiota”…hahaha
    grande simone!!!

  • L@|¥ Super Selenators «Selena È La Mia Vita»Selena is my angel I BELIVE IN SELENA GOMEZ}Demi stay strong] Jelena&Delena) we own the night tour in italy!!! BAMBINI.EU SIETE MITICI# FORZA SELENETORS FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE,

    Wow ho solo questo da dire!!

  • roxy

    ehheehhe…..sarebbe bello se mi inkontrassi cn justin bieber…proprio cm la storia di simone….ma senza k justin sia sposato xD :lol:

  • cri_e_juss_4ever_BELIEBER_al_100%

    Brovo sei bravissimo, e sai scrivere bene. Farai strada da grande
    P.S: La storia è bellissima :D :mrgreen:

  • Kim

    Davvero bella non vedo l ora di leggere il seguito..sempre che non sia tnt lungo..lol

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: