Star

Storie di Fan: la Fan Fiction di Matilde – Cap. 19

Siamo arrivati al capitolo finale della Fan Fiction di Matilde, alla quale vanno i nostri complimenti e i nostri migliori auguri per la sua futura carriera di scrittrice, continua così! :wink:

CAPITOLO 19
“Everyone knows Niley is meant to be. Except for Liam”-TED (E!)

Non disse niente. Rimase immobile. E ciò mi ferì più di mille parole.
Non era sicura. Non lo era mai stata. Tutto quello che avevamo fatto, tutti i nostri sforzi. Erano stati vani.
Sentii che stavo per piangere. Perché la ragazza per la quale sarei potuto morire non mi amava quanto io amavo lei. Perché avevo fatto solo una figuraccia. Perché ero stato uno stupido a pensare che mi avrebbe risposto di sì. Perché mi ostinavo ad amarla. Due lacrime scesero lentamente per la mia guancia.
Misi l’anello in tasca, mi voltai e feci per andarmene, quando lei mi prese per un braccio, mi fece voltare e mi baciò.

Non volevo lasciarlo andare. Non sapevo nemmeno perché fossi rimasta in silenzio. Ero stata stupida. L’unico ragazzo col quale avrei voluto passare il resto della mia vita mi aveva appena proposto di sposarlo ed io non avevo detto niente.
Lo strinsi di più a me e chiusi gli occhi. Lo amavo. Lo amavo e lo volevo. Quando mi staccai e aprii gli occhi rimasi immobile. Nick sembrava confuso, e i suoi occhi erano ancora pieni di dolore.
“Scusami” dissi piano.
“No, scusami tu. Non so cosa mia sia venuto in mente. Non posso essere stato davvero così stupido da pensare che avresti accettato di sposarmi, io mi sento così imbarazzato…”
“No, Nicky. Non dirlo nemmeno per scherzo. Sono io quella imbarazzata. Sono rimasta in silenzio al posto che risponderti. Solo che… ciò che hai fatto è stato talmente tenero e dolce che mi hai lasciata… senza parole” conclusi sorridendo.
Lui ricambiò il sorriso.
“Immagino che dovrò aspettare un altro paio di anni”.
Lo guardai negli occhi. Non era ciò che voleva. Non era nemmeno ciò che volevo io.
“Credo invece che tu dovresti provare a chiedermelo adesso” sussurrai.
Lui mi guardò, come a chiedere conferma, ed io annuii sicura. A quel punto tirò fuori nuovamente l’anello e si inginocchiò di fronte a me.

Era bellissima. Semplicemente bellissima.
“Miley, io… io ti ho amata fin dal primo giorno che ci siamo visti, quando io non ero altro che un ragazzo timido e tu una ragazzina troppo esuberante.
Sei stata l’unica capace di farmi sorridere nella sofferenza, l’unica che abbia reso il mio cuore capace di amare, l’unica che abita i miei sogni e l’unica i cui occhi sono in grado di farmi sentire in paradiso.
Non ho mai avuto dubbi. Ogni volta che ti ho fatto soffrire il mio cuore ha sofferto cento volte di più al pensiero di averti fatta stare male, ogni volta che mi hai detto ‘ti amo’ il mio cuore è scoppiato, ogni volta che mi sorridevi sarei voluto morire per conservare per sempre il tuo sorriso nella mia mente.
Sei tutto per me, Miley, e darei la mia vita anche solo per un tuo giorno di felicità. Miley Ray Cyrus, mi vuoi sposare?”.
Aprii il cofanetto e le mostrai l’anello.

Gli sorrisi e gli porsi una mano.
“Non dovresti rispondermi prima?” mi chiese lui sorpreso
“Perché?”
“Perché è così che si fa…”
“E dimmi, Nick, quando mai noi abbiamo fatto le cose come si sarebbero dovute fare?”.
Lui mi sorrise e si alzò.
“Sì, Nicholas Jerry Jonas. Una, cento, mille volte sì. Ti amo”.

Le presi il viso fra le mani e la baciai dolcemente, riempiendomi del suo dolce profumo e passando le dita fra i suoi morbidi capelli.
“Ti amo Miles” sussurrai quando ci staccammo.
Lei mi sorrise e si sdraiò sul pavimento. Io feci lo stesso, passandole un braccio sotto le spalle e stringendola al mio petto.
“Mi hai appena reso l’uomo più felice della terra” le dissi sorridendo.
Lei si accoccolò più vicino a me, appoggiando la testa sul mio petto, e chiuse gli occhi.
“è bellissimo…” sussurrò “sentire il tuo cuore che batte, intendo. Ho avuto paura di non sentirlo mai più.”
“Ehi, Miles… se batte è per merito tuo. C’è il tuo sangue lì dentro”.
Sorrise e si strinse ancora di più a me.
“Avrei preferito che si fermasse il mio di cuore, piuttosto che il tuo” aggiunse quindi.
“Non dire così. Il tuo cuore vale tutto per me, davvero tutto. E se avessi potuto portare qualcuno con me in Paradiso, saresti stata tu” dissi accarezzandole il viso.
Lei si voltò e mi guardò negli occhi, sorridendo.
“Mi sembra un sogno” fece sottovoce.
“Allora continuiamo a sognare” risposi sorridendo.

Rimanemmo immobili, stretti uno all’altra, sicuri che non ci saremmo mai più separati. Attendemmo in silenzio che smettesse il temporale, e passammo la notte lì.
Verso mezzanotte, quando ormai lei dormiva, mi alzai e presi una coperta. Gliela misi addosso, facendo attenzione a non svegliarla. Osservai il suo volto. Era stupenda anche mentre dormiva. Con quegli occhi chiusi e quel mezzo sorriso accennato, che compare ogni volta che si pensa ad un bel ricordo.
‘Chissà cosa sta sognando’ pensai.
Mi sdraiai di nuovo al suo fianco e la cinsi con le mie braccia. Dopo poco iniziò a tremare per il freddo. Mi alzai e cercai un’altra coperta, ma non ce ne erano più. Tornai verso di lei e mi chinai. Stava ancora tremando nel sonno. Sospirando mi tolsi il maglione e glielo appoggiai sulle spalle, eppure continuava a tremare.
Non volevo svegliarla e portarla a casa, non in quel momento. Mi sfilai anche la maglietta e gliela appoggiai sulla schiena, e dopo poco smise di tremare. Mi risdraiai. Il pavimento era freddo e scomodo, eppure non me ne curai. La abbracciai e la strinsi di più a me. In quel momento aprì gli occhi.
“Nick” sussurrò stanca “sei… dov’è la tua maglietta?”
“Non preoccuparti” le risposi.
Lei si alzò sui gomiti e mi osservò, completamente sveglia, quindi notò i miei vestiti e la coperta che aveva addosso.
“Nick, ti prego. Sei appena uscito dall’ospedale. Rimettiti almeno la maglietta” mi supplicò.
“No, davvero. Tremi senza il mio maglione addosso. Non preoccuparti per me.”
“Nicky, dai” fece lei ridendo “mi sembra quando venivo a dormire a casa vostra e tu mi cedevi il tuo letto e dormivi sul pavimento”.
Sorrisi imbarazzato, lei spostò la coperta e mi fece segno di avvicinarmi.
“Per favore… hai le labbra viola per il freddo”.
Mi arresi e mi coprii ma, non appena lei si riaddormentò, uscii dalla coperta e la abbracciai nuovamente. Faceva freddo, ma l’importante era che lei stesse bene.
Non avrei potuto pensare a niente di meglio. L’ultima cosa che vidi prima di addormentarmi fu il suo dolce viso che, adesso lo sapevo, sarebbe stata la prima cosa che avrei visto, svegliandomi ogni mattina, fino a che morte non ci avrebbe separati.

Era vero… a volte bisogna dimenticare il passato per avere un futuro. Dimenticare gli sbagli, le sofferenze, i passi falsi. Io non avrei dimenticato niente, mai. Avrei tenuto nella mia mente tutti i tradimenti, le bugie, i pianti, le notti insonni. Tutto. Le cose brutte e le cose belle. Perché ognuna di esse aveva reso il mio rapporto con Miley come era in quel momento, e a me andava bene così.
Ricordandomi dei pianti avrei pianto, delle bugie mi sarei arrabbiato con me stesso, dei tradimenti mi sarei odiato per quello che le avevo fatto. Eppure, guardandola dormire, ero certo di questo.
Il passato era passato. Era qualcosa che faceva parte di me, che faceva star male ma che non avrei dimenticato. Guardando il suo sorriso mi sarei ricordato delle mie bugie, osservando i suoi occhi mi sarebbero tornate alla mente tutte le lacrime che avevano versato per me. E questo mi avrebbe aiutato a non commettere più gli stessi errori, ad amarla come meritava.
E se per caso un giorno le cose sarebbero cominciate ad andare male per noi, beh, a quel punto mi sarei seduto ad un piano ed avrei suonato e cantato per lei. Le avrei ricordato il nostro passato, le avrei mostrato il nostro futuro e l’avrei pregata di non lasciare che il presente ci abbattesse.
Eravamo forti, è vero. Eppure deboli nel profondo. Ma questo non mi avrebbe scoraggiato. Mai. Anzi. La mia debolezza si sarebbe trasformata in coraggio, in amore solo per lei. La strinsi ancora di più, lei aprì leggermente gli occhi e mi sorrise.
“Dormi amore” le sussurrai baciandole la fronte
“Sei uscito ancora dalla coperta” osservò ridendo assonnata
“Non preoccuparti per me, sto bene” la rassicurai
“Nick” disse dopo pochi attimi di pausa richiudendo gli occhi “dimmi che è tutto vero, dimmi che non è un sogno. È tutto troppo bello per essere reale…”
“Non è un sogno. I miei sogni non si avvicinavano minimamente a questa notte” sussurrai.
Lei sorrise, mentre ormai stava per addormentarsi nuovamente.
“Per sempre?” mi chiese
“Per sempre. Ogni giorno fino alla fine. Se dovessi andarmene prima di te ti proteggerei dall’alto, se tu dovessi morire prima di me dormirei con una tua foto di fianco a me, e pregherei ogni sera Dio di concedermi la grazia di poterti rivedere” risposi.
Lei allungò un braccio e me lo passò dietro al collo, quindi si addormentò.
Io la coprii meglio e chiusi gli occhi.
“Ti amo” le sussurrai prima di addormentarmi, di cadere in quel mondo fatto di sogni, di sogni che, adesso lo sapevo, erano solo dolci pensieri paragonati alla bellezza della vita.
Mi addormentai accompagnato dal battito del suo cuore, quel cuore che valeva più della mia stessa vita.

Fine

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 29 )

  • Vero_Drew_Bieber

    è bellissimo! davvero, sei spettacolare!
    complimeti!

  • NYLEY 4 ever.... forza miley 6 la meglio!!!! =P

    wow è stupenda nn posso credere sia finita!!!! nn è ke potresti fare una serie tipo cominciando dalla realtà??? x esempio ke i 2 si incontrano a i grammy……. e poi si amano ankora… è sl un’idea ma so ke tu saresti bravissima a fare cio xk mi hai dato delle emozioni indescrivibili!!!! ^^
    PS: prima a commentare :D

    • Giadina Justin's Miley's,Jonas's and Demi's fan.I'm Belieber Jonas Sisters Smiler and Lovatics,rivoglio NILEY perchè erano la coppia + bella del mondo-I LOVE MY WORLD TOUR-rivoglio il 9 APRILE-i miss u justin please come in ITALY!-i love viola-i love swa

      wow nn ho parole x descrive la bellezza di qst storia ke spero presto diventi realta

    • mileysuperfan

      è meravigliosa Matilde!!!!!!

  • Martiii . ♥ believe in Justin Bieber♥Demi Superfan♥One Direction♥

    *piange come una matta*
    Okeeey,questa storia mi fa emozionare ogni volta sempre di più. Ho inondato casa,tantissimi fazzoletti sparsi sulla scrivania. Una storia del genere è qualcosa di veramente fantastico. E’ bellissima,davvero,mi ha fatto piangere di gioia,anche sapendo che è tutto inventato.
    E’ bellissima e grazie per questo meraviglioso racconto. Grazie milly4ever. Ti consiglierei di diventare scrittrice!♥

    • L@|¥ Selenators&Beliebers* Selena é il mio sorriso*/juss sei una angelo sceso in terra per rubarmi il cuore/"Dami stay strong" JelenaDelenaNiley! Ho la Bieber fever e ne vado fiera!i love Bambini.eu!!

      *piange disperatamente* Milly sei sei bravissima! Questa storia è spettacolare dimmi che ne farai un libro’don’t stop belive in Niley’
      *continua a piangere*

  • mileyenick4ever

    è stata la migliore che ho mai letto!!!!! complimnti sei davvero formidabile:) continua così…
    W NILEY PER SEMPRE………………
    :mrgreen::mrgreen::mrgreen::mrgreen::mrgreen::mrgreen:

  • ilaria

    wow è l’unica parola che possa dire.
    :o:o:o:o:o

  • niley4ever_

    bravissima ank una volta (armai ti sarai stufata :D)!!!
    storia meravigliosa e spero k in futuro si avveri!!! lo spero davvero!!! :D

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: