Star

One Direction – Five Lives: il #1DayWith1D di Silvio

One Direction Five Lives

“One Direction: Five Lives” è la nuova biografia della band dei record, che ti racconterà tutto sulle vite di Harry Styles, Niall Horan, Liam Payne, Zayn Malik e Louis Tomlinson. Pubblicato da L’ippocampo, il volume arriverà in Italia a partire dal 4 aprile, ma noi di bambini.eu ti offriamo la possibilità di ricevere una copia in anteprima esclusiva grazie all’iniziativa #1DayWith1D, leggi il racconto di Silvio:

Sabato, 7:30 di mattina. Io e la mia migliore amica, Alice, eravamo pronti per andare a correre al parco vicino casa come ogni sabato. Quella mattina eravamo molto carichi, infatti, ultimamente, la tensione tra noi era molto aumentata: mancavano pochi giorni al concerto dei One Direction e io, molto probabilmente, non avrei potuto andare con lei. Non sembra nulla di così grave, ma il punto è che qualsiasi cosa che riguardasse quei cinque ragazzi, noi l’avevamo fatta insieme e lei si sarebbe sentita in colpa se fosse andata al concerto senza di me, anche se io continuavo ad insistere sul fatto che lei dovesse andarci in qualsiasi caso.
Iniziammo a correre, e per un po’ di tempo, che a me parve un’infinità, non spiccicammo parola. Dovevo trovare un modo per allentare la tensione. All’improvviso, dall’Ipod, cominciò, o meglio, cominciarono una dopo l’altra, alcune canzoni dei 1D: Best Song Ever, Live While We’re Young e What Makes You Beautiful.
Dovevo cogliere l’attimo. Iniziai cantare a squarciagola fino a che anche lei non cantò insieme a me; ci stavamo divertendo come non mai. Iniziammo a rincorrerci sull’erba sempre cantando, per poi iniziare a rotolarci… fino a quando qualcuno ci interruppe:
“Excuse me…” esclamò quel ragazzo che sembrava, a dir poco, sbalordito da quanto ci stessimo divertendo.

La nostra attenzione fu subito colta da quel ragazzo, e in un istante riconoscemmo la sua vera identità: era HARRY STYLES!!!
Ad Alice iniziò a mancare l’aria per l’emozione, probabilmente erano gli ormoni femminili, mentre io, sì ero emozionato, ma essendo un D-boy ero riuscito a contenermi.
Nel tentativo di far calmare la mia compagna di avventura cominciai a parlare con una persona che sembrava un miraggio. Iniziai a ringraziare mia madre per avermi fatto fare tutti quei corsi di inglese in passato.
Si congratulò con noi per come cantavamo, ma era una ovvia presa in giro, infatti io e Ali eravamo mooolto imbarazzati.
Alice si era ripresa e, dopo aver parlato per qualche minuto, dicemmo ad Harry che dovevamo andare. Lui è famoso, avrebbe avuto sicuramente qualcosa di meglio da fare che parlare con noi, e a noi, dopo il primo impatto, non interessava molto chi lui fosse… noi lo adoriamo per la sua voce, mica perché è ricco e famoso…
Harry sembrava molto sorpreso che fossimo stati noi a congedarci per primi, e sembrava che si fosse accorto che a noi interessava relativamente chi fosse, o almeno quanto fosse famoso, e non sapevo se quella fosse una cosa positiva… ma noi lo avevamo sempre vissuto, insieme agli altri ragazzi, come un amico.
Lo salutiamo con un abbraccio fortissimo e ci voltiamo, ma all’improvviso ci pone una domanda inaspettata:

“Will you come to our concert?” (verrete al nostro concerto?)
Le nostre espressioni divennero molto serie, soprattutto la mia. Aveva già capito tutto e così ci propose un patto: noi avremmo portato in giro per Milano lui e i ragazzi, e in cambio ci avrebbe dato l’occasione di andare nel backstage con lui. Accettammo subito! Ci saremmo incontrati tutti tra un’ora.

*** un’ora dopo***

Io e Ali eravamo super emozionati quando incontrammo gli altri ragazzi, ma avevamo un compito da rispettare, e così iniziammo a portare in giro i ragazzi.
Erano simpaticissimi, e Alice non riusciva a staccare gli occhi da Harry… era pazza di lui quella ragazza!
Girammo tutti i negozi più belli, i più carini, i più particolari, i meno conosciuti per evitare di essere assaliti dai fans. In qualsiasi negozio entrassimo, loro compravano qualcosa per loro e qualcosa per noi, nonostante noi facessimo di tutto per rifiutarci. Continuavamo a ridere, erano troppo simpatici. Era vero! Erano veri! Ad un certo punto pensai di stare sognando ma era tutto vero.
Dovetti abbandonare un attimo i ragazzi per avviarmi verso un negozio di film: dovevo comprare il mio film preferito, Love Actually. Mi avviai verso la cassa, quando mi voltai e vidi Harry che mi osservava incuriosito… avevamo lo stesso film preferito, e andando avanti a discutere scoprimmo che il mio album preferito, 21 di Adele, era anche il suo. Eravamo molto simili.
Scattai continuamente foto. Parlai molto anche con Louis e Niall… li avevo sempre adorati, ora di più!
Arrivammo all’ultima tappa della nostra gita… li avevamo portati al ristorante più famoso e più costoso di Milano. Io e Alice iniziammo a salutare i ragazzi, ritenevamo opportuno andarcene… il nostro sogno si era già avverato. Ma no, i ragazzi, in particolare Zayn, insistirono perché restassimo, ma noi cercammo di rifiutarci… non volevamo essere un peso. I nostri sforzi furono vani. Fu il pranzo più fantastiglioso di sempre.

Dopo esserci scambiati i numeri di telefono, tornammo a casa, consapevoli che non li avremmo mai più rivisti.

***qualche giorno dopo***

Era il fatidico giorno… non avevamo più sentito i ragazzi e quindi ci eravamo arresi. Per di più Alice aveva rinunciato al concerto per me… era troppo dolce quella ragazza!

Arrivò la sera e, mentre io e Ali eravamo in giro, sentimmo un clacson dietro di noi. Era una limousine con dentro i ragazzi: non si erano dimenticati di noi!

Andammo al concerto con loro e ci invitarono a salire sul palco… io e Alice eravamo talmente emozionati che scoppiammo in lacrime. Era il nostro sogno divenuto realtà. Ci sentivamo delle persone famose, eppure sapevamo che dal giorno dopo sarebbe tornato tutto normale… ma non importava. La vita va vissuta attimo per attimo, e noi avremmo portato quella strana avventura per sempre nei nostri cuori. Tutto ciò che potemmo fare fu ringraziare i ragazzi e sperare di poterli riincontrare un giorno.

:arrow: bambini.eu e L’Ippocampo hanno messo a disposizione dieci copie di “One Direction: Five Lives” in anteprima esclusiva, scopri l’iniziativa #1DayWith1D e clicca sulla pagina 2 per maggiori dettagli!

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 4 )

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: