Star

RIP Robin Williams: addio, o capitano, mio capitano!

Robin Williams L'Attimo Fuggente RIP

Robin Williams era uno dei pochi attori che sono riusciti a far divertire (e piangere) intere generazioni di ragazzi in tutto il mondo, dando vita a personaggi dal carattere immortale, come lo sarà la sua meravigliosa arte, ora che lui non c’è più. :cry: L’interprete di tanti grandiosi film è stato trovato senza vita ieri mattina, nella sua casa di Tiburon, che si affaccia sulla baia di San Francisco, in California.

Robin McLaurin Williams, questo il suo nome completo, era nato a Chicago il 21 luglio del 1951. Nel 1973 è stato tra i venti studenti ammessi quell’anno alla prestigiosa scuola di spettacolo Juilliard, di cui solo due furono accettati al programma avanzato: lui e Christopher Reeve, col quale rimase sempre molto amico.
Williams ha spesso fatto visita a Reeve, dopo il gravissimo incidente a cavallo di quest’ultimo, che lo rese tetraplegico. Fu nella prima di quelle visite che Williams si presentò facendo finta di essere un bizzarro medico dallo spiccato accento russo, imitazione che fece tornare il sorriso a Reeve. Nel tempo, è stato riportato che Williams sovvenzionò le costose cure di Reeve per milioni di dollari, ma nessuno dei due attori ne ha mai parlato pubblicamente.
Nonostante la divertente e creativa energia che metteva nel suo lavoro, Williams aveva affrontato la dipendenza da droga negli anni ’80 e proprio nell’ultimo periodo della sua vita stava soffrendo di una forte depressione, considerata rilevante nel determinare le cause della morte.

Dal cinema alla televisione, Williams ha saputo intrattenere pubblici di tutte le età con Mork & Mindy, da poco era tornato al piccolo schermo con The Crazy Ones, mentre tra i doppiaggi è storica la sua interpretazione del genio nella versione originale del classico film d’animazione Disney Aladdin.
Nella sua lunga carriera, Williams ha interpretato ruoli bellissimi e indimenticabili. Dall’energico DJ Cronauer di Good Morning, Vietnam, al Peter Pan cresciuto in Hook – Capitan Uncino e un mammo spettacolare in Mrs. Doubtfire, per non parlare di Jumanji e del papà fuori dagli schemi in Piume di struzzo (The Birdcage).
Nel 1998, Williams conquistò anche un Oscar® al Miglior attore non protagonista per il ruolo del paziente professore Sean McGuire in Will Hunting – Genio ribelle e interpretò anche l’intramontabile e commovente Patch Adams, ma è impossibile dimenticarlo nel ruolo del professore John Keating de L’attimo fuggente (Dead Poets Society), che ispirava i suoi studenti ad aprire le proprie menti.
E noi possiamo salutarlo solo in un modo: O Capitano! Mio Capitano!

:arrow: Clicca sulla pagina 2 per scoprire tutti i messaggi d’affetto giunti dalle celebrità di tutto il mondo, da Harry Styles e Niall Horan dei One Direction ad Ariana Grande, fino a Barack Obama…

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 5 )

  • marirusher

    E le traduzioni? :?:

  • Erika M

    Addio ad un grande. È proprio vero che a volte dietro un’apparenza allegra si nasconde un animo tormentato.

  • iko

    non posso dimenticare la prima volta che ho visto l attimo fuggente, ero solo una bambina ma quel uomo mi ha colpita talmente tanto che gioivo ogni volta che trasmettevano un suo film -tra i miei preferiti jumanji- mi ha fatto sorridere e commuovere e non riesco a credere che dietro al suo sorriso si nascondesse un uomo cosi solo.

  • BE STRONG

    quando ho saputo la terribile notizia, si era formata una piccola crepa nel mio cuore.
    lui era quell’uomo sorridente, solare e simpatico fuori, ma che dentro soffriva la solitudine.
    ho letto che l’hanno trovato senza vita nella sua casa .. e nelle ore seguenti che era stato lui a
    levarsi il dono più grande che abbiamo ricevuto, e per far questo significa che era all’apice della
    sua malattia: la depressione.
    è stato quell’uomo che ha fatto storia nello spettacolo….divertiva ..e tutti lo amavano, per quello che era,
    senza cambiamenti, si accettava così, era se stesso. questa è la cosa a cui penso quando sento o leggo:
    Robin Williams.
    vorrei ancora scrivere…ma va bene così, Robin..
    rimarrai per sempre nel mio cuore.
    grazie mi hai fatto passare dei momenti commuoventi .. e anche divertenti
    R.I.P.

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: