Star

Taylor Swift: 1989 nella recensione di Rolling Stone è come Prince!

Taylor Swift 1989

“1989”, il nuovo album di Taylor Swift uscirà il 27 ottobre, mancano solo due giorni ormai :mrgreen: e l’influente magazine musicale Rolling Stone l’ha già recensito in un’articolo uscito ieri che rivela molti particolari interessanti, accostando la virata pop della cantante della Pennsyvania ed il suo nuovo lavoro, al grandissimo Prince, istrionico compositore, multistrumentalista e star dalla fama mondiale negli anni ’80, che , coincidenza, nella sua discografia ha un album intitolato “1999”!!! :o

“1989”, come già sappiamo, si compone di 13 canzoni, 16 nella versione Deluxe, 7 delle quali sono prodotte da Max Martin, produttore musicale svedese e guru del Pop, e i suoi beats compongono la colonna sonora anni ’80, sulla quale la nostra Taylor canta parlando della sua vita da single a New York, la città nella quale ha sempre sognato di abitare. 8)
L’album si apre infatti con “Welcome to New York”, che abbiamo già ascoltato la settimana scorsa, seguita da “Blank Space”, nella quale la bella Tay Tay dice: “I can make the bad guys good for the weekend” ovvero “Riesco a far diventare i cattivi ragazzi buoni per un weekend” :wink: , e un pezzo ironicamente intitolato “Style”, forse la canzone utilizzata per lo spot Coca Cola Diet, che dice: “You got that James Dean daydream look in your eye” cioè “Tu hai quello sguardo sognante da James Dean (bellissimo divo del cinema anni ’50). :oops:

Secondo il magazine Rolling Stone, il meglio di “1989” arriva verso la fine, quando Taylor mescola un pochino del suo precedente stile Country e strumentale con la recente virata verso il Pop, suonando energicamente la chitarra sul beat elettronico di Max Martin in “How You Get The Girl”, oppure con la ballata “This Love”, nella quale torna Nathan Chapman, il produttore musicale che ha lavorato con lei nei 4 album precedenti. :-)
“Clean” è lo strepitoso mezzo finale, in cui la talentuosa Taylor ha collaborato con la cantautrice britannica Imogen Heap, nota come voce del gruppo musicale Frou Frou: “You’re still all over me like a wine-stained dress I can’t wear anymore” ovvero “Mi stai addosso come un vestito macchiato di vino che non posso più indossare”.
Insomma, stando a ciò che dichiara il giornalista Rob Sheffield di Rolling Stone, 1989 è “profondamente strano, febbrilmente emozionale e selvaggiamente entusiasta” :roll: , e assomiglia a Taylor Swift alla perfezione, anche quando sembra non assomigliare a nulla che Tay Tay abbia mai fatto in precedenza, ed è estremo, ma questa non è una sorpresa, perché Taylor adora gli estremi! :wink:
Noi siamo sempre più curiosi, meno male che la lunga attesa è quasi finita!!!
Voi cosa ne pensate?

Fonte: Rolling Stone

:arrow: Clicca sulla pagina 2 per scoprire la tracklist di 1989!

TESTI E TRADUZIONI © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su:
  • Google+

Commenti ( 2 )

  • Valeseltayaridemi

    Non vedo l’ora che esca 1989!!!!!Sono curiosissima di sentire soprattutto “How you get the girl”e”Style” :lol: Amo Taylor e la stimerò per sempre…le sue canzoni sono bellissime e piene di significato…continua così Tay!!!#swiftie4ever♥♥♥ :D :wink:

  • Fabio

    D :lol: :D omani esce,non vedo l’ora.
    Bravissima Tay,bellissima,come le canzoni dell’album che ho gia’ sentito e,come sicuramente saranno le altre.

Lascia un commento

Scrivendoci il tuo indirizzo e-mail potrai lasciare un commento al post
Per conoscere come saranno trattati i tuoi dati ti invitiamo a leggere l’informativa privacy pubblicata su questo sito.

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: